//Festival della Scienza: dalla robotica al clima

Festival della Scienza: dalla robotica al clima

di | 2021-09-19T06:51:55+02:00 19-9-2021 6:53|Controluce|0 Commenti

Pronta al via l’edizione 2021 del Festival della Scienza e della Ricerca. La sesta edizione della manifestazione organizzata dall’Università degli Studi della Tuscia anche quest’anno anno si svolgerà in sinergia con la Notte europea dei ricercatori e con il progetto Net-Science Together di cui l’università viterbese è partner insieme ad altri atenei ed enti di ricerca. La manifestazione, cofinanziata dalla Fondazione Carivit e patrocinata dal Comune e dalla Provincia di Viterbo, si svolgerà dal 20 al 29 settembre prossimi a Viterbo e Cerveteri. Si potrà partecipare e assistere agli eventi in presenza, previa prenotazione e da remoto nei canali video e social dell’ateneo viterbese.

L’interno dell’Università della Tuscia

Sono previsti interventi di studiosi di profilo internazionale che parleranno dell’esplorazione di Marte, di robotica, di cyberbullismo e di tanti altri argomenti. Si parte lunedì 20 settembre con Dario Maestripieri, docente dell’Università di Chicago, che parlerà dello studio evoluzionistico della mente e del comportamento umano tra scienza e letteratura per poi proseguire, il 21 settembre tra gli altri, con la professoressa e senatrice della Repubblica, Elena Cattaneo, che parlerà del metodo della scienza, strumento di conoscenza e di libertà.
Dibattiti e conferenze si alterneranno a visite guidate alle strutture dell’Università e alle bellezze del territorio: l’Orto Botanico “Angelo Rambelli”, l’Azienda Agraria “Nello Lupori”, la passeggiata nella faggeta vetusta dei Monti Cimini con gli esperti di Unitus (in programma il pomeriggio del 27 settembre), la visita guidata per scoprire come lavorano i ricercatori in uno scavo archeologico (a Cerveteri, il 26 settembre).
E il 22 settembre alle10 andrà in scena aperto al pubblico lo spettacolo teatrale “DiSlessiA…Dove Sei Albert?” di e con Francesco Riva presso l’Auditorium dell’Università a Santa Maria in Gradi.
Nell’ambito del Festival, il 24 settembre, si svolgerà anche a Viterbo, come in molte altre città universitarie italiane ed europee, la “Notte europea dei ricercatori”, una speciale occasione per comprendere l’impatto e l’importanza della ricerca nella nostra vita quotidiana in compagnia delle ricercatrici e dei ricercatori dell’Università della Tuscia.
Da segnalare inoltre l’iniziativa “Esperimenti in cortile” durante la quale gli studenti delle scuole saranno protagonisti di esperimenti divulgativi che sarà possibile seguire il 25 settembre nel cortile di Palazzo dei Priori, nel cuore di Viterbo.
La manifestazione si concluderà il 29 settembre nell’Aula Magna dell’Università della Tuscia con la “Giornata della sostenibilità” durante la quale si parlerà di cibo, sostenibilità alimentare e ambientale, inclusione, giustizia sociale, energie alternative, cambiamenti climatici, solo per citare alcuni dei temi che verranno trattati.
Per partecipare a tutti gli eventi è necessario prenotarsi inviando una email all’indirizzo indicato in ciascun evento nel programma del Festival disponibile al link bit.ly/FestivalScienzaeRicerca2021
Le scuole potranno invece prenotarsi scrivendo all’indirizzo email rocchimr@unitus.it
Per qualsiasi informazione aggiuntiva si può inviare una email a: festivalscienzaericerca@unitus.it.

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi