//Un organo suonato da mare e vento

Un organo suonato da mare e vento

di | 2020-02-09T06:52:59+01:00 9-2-2020 6:48|Pensierino del Mattino|0 Commenti

E’ incredibile e lascia davvero stupiti. Siamo abituati al mare, al suono ciclico del fragore delle onde che giungono a riva una dietro l’altra. Ebbene non è più così a Zara. Un architetto croato, Nikola Bašić, ha costruito qualcosa in grado di trasformare tutto questo in un canto armonioso e piacevole all’udito.

Un maestoso organo, il Morske Orgulje, progettato nel lontano 2005, è l’indiscusso protagonista musicale del centro della città di Zara in Croazia. Forgiato in alcuni scalini, lo strumento è composto da canali connessi a 35 tube, ciascuna collegata a sua volta a differenti corde musicali, per ottenere naturalmente suoni di vario tipo. Grazie al moto ondoso dell’acqua marina queste canne producono suoni continuamente diversi modulati secondo sette accordi e cinque tonalità.

E’ il primo organo musicale al mondo suonato dal mare. Semplici ed eleganti scalini, scolpiti in pietra bianca, sono stati costruiti sulla banchina: settanta metri di lunghezza con 35 canne d’organo costruite sotto il cemento. I tubi musicali sono collocati in modo che i movimenti dell’acqua del mare e il vento producono suoni musicali che si sentono dai passanti in modo da raggiungere una comunicazione con la natura e promuove un’unione di architettura e ambiente.

Le forze del mare e del vento sono energie imprevedibili, così questo organo offre un concerto senza fine di numerose variazioni musicali in cui l’esecutore è la natura stessa.

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi