//La popstar thailandese e la storia dimenticata

La popstar thailandese e la storia dimenticata

di | 2019-02-04T10:05:54+01:00 3-2-2019 7:00|Punto e Virgola|0 Commenti
In Thailandia non conoscono la storia. O, se la conoscono, hanno una percezione abbastanza vaga e piuttosto disdicevole dell’olocausto e di sei milioni di ebrei (e non solo) sterminati da Hitler nei campi di concentramento. Accade che un gruppo musicale femminile thailandese, abbastanza noto da quelle parti, si sia esibito esattamente due giorni prima del Giorno della Memoria e che la cantante della girl band BNK48, tale Pichayapa ‘Namsai’ Natha (19 anni), ha indossato durante la performance una maglietta con una svastica nazista.   Pare che da quelle parti la faccenda non costituisca scandalo e che addirittura l’utilizzo di certi simboli sia considerato abbastanza normale: si usano abitualmente come elementi di design o anche comici.  Immediate le proteste in ogni angolo del pianeta, a cominciare dall’ambasciata di Israele in Thailandia che ha presentato una nota ufficiale in cui si esprime “sgomento e sorpresa per il vestito indossato dalla cantante, con un simbolo nazista”. La signorina Pichayapa ‘Namsai’ Natha, quando si è resa conto della fesseria commessa, ha immediatamente postato un video in cui in lacrime si è scusata per l’accaduto.   Una ragazzata, si potrebbe dire, considerata pure l’età della protagonista. Non è così perché certi fatti appartengono alla storia di tutta l’umanità e non possono essere dimenticati e neanche sottovalutati da chi vive a migliaia di chilometri di distanza e non ha vissuto, sia pure indirettamente, quell’epoca storica. La svastica è un simbolo di inenarrabili nefandezze e quindi usarla su una maglietta da concerto sostituisce sempre e comunque un’offesa gravissima per chi è stato barbaramente soppresso, per i pochi sopravvissuti e per i loro discendenti.   Questa Pichayapa ‘Namsai’ Natha è semplicemente un’incapace che andrebbe bandita in eterno dai consessi umani. Senza se e senza ma. Senza alibi di comodo come la lontananza o l’età. E’ un’ignorante totale che, prima di salire su un palco e strimpellare musica da quattro soldi, deve tornare a scuola e imparare tutto quello che è necessario per essere ammessa nella società civile. A cominciare dalla storia.   Buona domenica.   Nella foto di copertina, la girl band thailandese BNK48 e Pichayapa ‘Namsai’ Natha con la svastica in evidenza  

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi