//Italiani? Tra i più litigiosi d’Europa

Italiani? Tra i più litigiosi d’Europa

di | 2019-01-12T18:54:48+01:00 13-1-2019 7:05|Controluce|0 Commenti
Gli italiani brava gente? Forse sì ma certamente un popolo tra i più litigiosi d’Europa. Lo sostiene il Censis, Istituto di ricerca socio-economica, che nell’annuale rapporto sulla situazione sociale nel Bel Paese evidenzia “un clima in cui si afferma con forza il primato dell’io e la convinzione che le regole, anche quelle scritte, siano relative”. Siamo poco inclini al dibattito, al confronto e al dialogo. Insomma vogliamo avere sempre ragione. L’85 per cento degli italiani si arroga il diritto di essere il giudice unico dei propri comportamenti affermando che la coscienza individuale viene prima di tutto. E’ lo stesso Censis a mettere in risalto come negli ultimi cinque anni siano aumentati i reati violenti contro le persone e contro le cose. Secondo il Codacons, associazione dei consumatori, tra i primi motivi del contendere tra persone ci sono le questioni condominiali. Ogni anno sono mediamente oltre due milioni le cause intentate per diatribe tra vicini di casa. Cani che abbaiano, panni stesi, rumori molesti, e tanto altro. Ma c’è anche chi ricorre al giudice per la bocciatura del figlio, chi dopo una lite per questioni di parcheggio o chi addirittura ricorre al tribunale dopo una discussione durante la fila alle Poste. Secondo quanto emerge dall’interpretazione dei dati nazionali si litiga di più al sud rispetto al nord. La classifica dei procedimenti civili vede in testa Catanzaro con 5.925 contenziosi attivati, seguono L’Aquila e Napoli. Belluno, Lecco e Sondrio sono le città più “pacifiste”. L’Italia resta tra i Paesi con i maggiori tassi di litigiosità sulla giustizia civile: in media 4 procedimenti ogni mille abitanti, come in Grecia, Spagna e Repubblica Ceca, a fronte di una media Ocse di 2,5 procedimenti ogni 1.000 abitanti. Il Paese meno litigioso in assoluto è la Finlandia, dove si registrano solo 0,3 procedimenti in media ogni mille abitanti. All’opposto, lo Stato peggiore è la Russia, con quasi 10 casi ogni mille abitanti. L’Italia è però ampiamente il paese peggiore per quanto attiene ai tempi dei processo civile, che in media dura 8 anni su tutti e tre i gradi di giudizio, il quadruplo della media Ocse.

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi