//Come stappare bene una bottiglia di vino

Come stappare bene una bottiglia di vino

di | 2019-12-01T18:16:38+01:00 1-12-2019 6:43|Pensierino del Mattino|0 Commenti
Con l’avvicinarsi delle festività natalizie i brindisi sono d’obbligo, pertanto seguire tre piccole regole per un cin cin perfetto.
Prima regola, se non con una cantina perfetta, di consumare sempre le bottiglie in tempi brevi perché un bravo produttore spedisce le bottiglie dopo che hanno trascorso in cantina tutto il tempo utile e migliore per essere consumata.
Seconda regola fondamentale: mettere la bottiglia in frigorifero, mai in congelatore, almeno 24 ore prima, non nella porta del frigo, meglio se coricata, fino a una temperatura di 10° minimi. Troppo fredda non si gusta il vino per presenza delle bollicine effervescenti ossigenate. Portare in tavola una bottiglia sui 10-12°.
Terza regola: mai fare il botto, mai far schizzare il tappo. Togliere lentamente la gabbietta, tenendo una mano sopra, roteare leggermente la bottiglia tenendo fermo il tappo, aspettare che si auto-aiuti da solo, inclinare la bottiglia solidamente tenuta in mano e far fare un sottile silenzioso “psss”. Non appoggiare mai la bottiglia sul tavolo, mai tenerla in mano come “Wilma dammi la clava”, è obbligatorio sempre un secchiello con ghiaccio a cubetti grandi, non granatina, e un po’ d’acqua con un pizzico di sale grosso dentro. Volendo si può spiegare perché ai commensali.

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi