/, Sezione9/Caravaggio, un genio sempre in fuga

Caravaggio, un genio sempre in fuga

di | 2019-01-11T20:44:01+01:00 13-1-2019 6:40|Arte, Sezione9|0 Commenti
SAN GIUSEPPE VESUVIANO (Napoli) – Michelangelo Merisi, detto Caravaggio, tra i più importanti pittori della storia dell’arte  italiana e Maestro del barocco europeo, ha avuto una vita avvolta dal mistero, disseminata da gravi vicissitudini. Artista rivoluzionario e genio della luce, ha espresso nei suoi dipinti il dolore e la sofferenza dell’essere umano.   La Scuola secondaria di I grado “Ammendola – De Amicis” di San Giuseppe Vesuviano, in collaborazione con l’Associazione Culturale “Il Genio di Leonardo” e con il patrocinio del Comune, ospita fino al 15 gennaiola mostra didattica: “ Caravaggio – Artista del suo tempo. Un genio in fuga”. Ad inaugurare  la mostra, Padre Rosario Avino, direttore del Centro giovanile, che ha ribadito l’importanza dell’arte come  espressione sublime che avvicina l’uomo a Dio. La dirigente scolastica, Anna Giugliano, ha esposto i motivi che hanno indotto la scelta di ospitare  la mostra del grande artista che ha rivoluzionato le tecniche pittoriche del  XVII secolo: “Avvicinare il territorio all’arte, in particolare alla genialità del grande artista  – ha affermato la preside – rappresenta una grande opportunità per tutti gli alunni delle scuole presenti sul territorio, al fine di promuovere la cultura, la conoscenza e le competenze artistiche.   Particolarmente suggestiva è stata la rappresentazione del quadro “La vocazione di San Matteo”, attraverso il tableau vivant realizzato dagli alunni della scuola. Un perfetto connubio tra pittura e palcoscenico, tale da evocare e ricreare la potente suggestione del quadro stesso. L’architetto Carmine Faustino ha illustrato al pubblico presente le riproduzioni di alcuni dei dipinti più famosi. Nei prossimi giorni, protagonisti saranno gli alunni che avranno l’occasione di ammirare da vicino le grandi opere del Maestro, guidati dal tutor per la didattica formativa.  

Amalia Ammirati

 

Nella foto di copertina, un autoritratto del Caravaggio

 

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi