//Un salto nel passato con un pizzico di brivido

Un salto nel passato con un pizzico di brivido

di | 2019-03-15T15:44:05+01:00 15-3-2019 15:44|Alboscuole|0 Commenti
  Se amate il terrore e la paura, vi consiglio di trascorrere la notte al castello di Malpaga, un antico borgo immerso in una distesa di campi agricoli. Qui è possibile vivere momenti magici e quasi fiabeschi; esperienze indimenticabili che ci riportano indietro nel passato, a quando era dimora e feudo del valoroso condottiero Colleoni. Durante l’anno vengono organizzati degli intrattenimenti. Uno di questi è Malpaga Oscura, una visita alla ricerca di particolari misteriosi e mai rivelati che avvolgono il castello, e un’occasione per avventurarsi in ambienti solitamente non accessibili alla ricerca di presenze del passato. Inoltre si dice che questo castello sia infestato da un fantasma, lo spettro di un nobile che si aggirerebbe tra le stanze della fortezza: un giovane che era innamorato di una cortigiana di Malpaga. Scoperto dal marito, fu ucciso e il suo corpo gettato in un pozzo. Ogni tanto lo si vede passeggiare lungo il loggiato o affacciarsi dalle finestre. E’ un elegante giovane dal viso pallido che indossa abiti dell’epoca. La gente che visita il castello, oltre a rimanere colpita dalle bellezze delle sua stanze e dai numerosi affreschi, è affascinata anche dai racconti di questo spettro triste, che non incute paura ma tenerezza. Si racconta inoltre, che anche nel passato, la fortezza fosse abitata dagli spiriti; infatti una delle figlie del Colleoni dichiarava di avere visto una volta una figura femminile che emanava luce e si muoveva per i corridoi del castello. Questa presenza fu in seguito soprannominata “la dama bianca”. Alcuni abitanti del luogo dicono che questa dama appaia ancora oggi in alcune notti particolari, allo scoccare della mezzanotte. Sarà vero…o sono solo racconti che suscitano terrore nelle persone? Una cosa è certa: quando si visita un castello la fantasia ci porta a viaggiare in un mondo fantastico, avvolto dal mistero. A Malpaga si organizzano diversi eventi che rendono la visita al castello indimenticabile. Io ho partecipato a “vivi la corte”: vestiti con abiti d’epoca ci si trova catapultati nel passato, danzando e gustando un tipico rinfresco medioevale. Sicuramente l’evento più intrigante è “Malpaga oscura”: la visita del borgo con candele e lanterne, sconsigliata però ai ragazzi con età inferiore ai quattordici anni. Il mistero cala su Malpaga…perché è proibita la visita notturna del castello ai ragazzi? Che cosa accade al calare della notte, quando tutti dormono, e il castello è illuminato dalla luna? NICOLE ROSSONI 1^C.

Lascia un commento