//Torre di Controllo di Brindisi chiama Scuola Calò di Ginosa…

Torre di Controllo di Brindisi chiama Scuola Calò di Ginosa…

di | 2019-10-10T21:07:43+02:00 10-10-2019 20:04|Alboscuole|0 Commenti
Ricordo ancora il giorno, durante lo scorso anno scolastico, in cui le professoresse Catucci Stefania e Casamassima Michela hanno proposto a noi alunni dell’attuale classe 2° A dell’Istituto Comprensivo “G. Calò” di Ginosa, in provincia di Taranto, di partecipare al concorso “Destinazione futuro”. Abbiamo subito accettato di aderire a questo progetto e, inventando e ideando disegni prima e modellini dopo, ci siamo divertiti a esprimere la nostra idea di scuola sulla Luna. Ognuno ha contribuito alla vittoria del Concorso che abbiamo conseguito il 7 giugno scorso presso la Base Logistica delle Nazioni Unite (UNLB) di Brindisi. Il premio per aver fatto il primo posto è stato quello di poter visitare la Torre di Controllo dell’aeroporto di Brindisi. E così venerdì 4 ottobre, con tutta la classe siamo partiti da Ginosa diretti a Brindisi. L’organizzazione è stata curata nei minimi particolari dal Dottor Fortunato del Distretto Tecnologico Aerospaziale di Brindisi che ci ha permesso di godere di una giornata speciale e senza intoppi. Giunti all’ “Aeroporto del Salento” con le professoresse Menza Luisa, Casamassima Michela, Catucci Stefania e con il professor Longo dell’Università degli studi di Bari, siamo stati perquisiti dal personale della sicurezza con il metal detector prima di accedere all’area interessata. La Torre di Controllo è proprio piccola tanto che siamo stati costretti a dividerci in gruppi da sette persone ciascuno. Arrivato il turno del mio gruppo, mi sono reso conto di sentirmi emozionato ma anche tanto incuriosito. Sono rimasto davvero stupito nel vedere il panorama mozzafiato che è possibile ammirare da lassù: una vasta area fatta di piste grandi e piccole dove gli aerei atterrano e partono. Alle spalle della Torre c’è la vista di un mare splendido che renderebbe quel lavoro affascinante anche a chi non dovesse piacere. Il mare era agitato, si potevano vedere le onde alzarsi e la schiuma bianca che spumeggiava. A gestire la Torre ci sono diverse persone; noi abbiamo avuto il piacere di conoscere il Dottor Vitale Riccardo, coordinatore, il Dottor Carletti Diego, controllore della Torre, il Dottor De Santis Orlando, operatore meteo e la Dottoressa Delvecchio Laura, la prima donna in Italia ad essere responsabile di una Torre di controllo. Il Dottor Colella Danilo ci ha spiegato i compiti dei vari operatori; chi si occupa delle piste di atterraggio e di volo e dei vari step da seguire prima della partenza di un aereo. È stata un’esperienza unica che ci ha fatto sentire dei privilegiati. Peccato che la nostra visita alla Torre sia durata pochissimo, o meglio poiché è stato tutto molto interessante il tempo è volato e abbiamo avuto l’impressione della breve durata della visita stessa. Subito dopo la Dottoressa Delvecchio ci ha fatto una bellissima sorpresa organizzando un piacevole “incontro ravvicinato” con dei falconi e falchi, insieme al falconiere, che servono a tenere lontani dalle piste gli altri tipi di volatili che potrebbero essere causa di incidenti. Prima di ritornare a casa abbiamo vissuto un altro bel momento di condivisione del pranzo tutti insieme ai miei amici di classe all’ Aeroporto del Salento, dove c’era un via vai di gente che partiva e tornava da tutte le parti del mondo. Ringrazio le professoresse che ci hanno guidato in questa avvincente esperienza e la Preside, Marianna Galli, che ci ha permesso di partecipare al Concorso “Destinazione futuro”. E dopo la visita alla Torre di controllo di Brindisi avrei un piccolo desiderio: poter andare a Roma a visitare insieme alla 2° A la sede dell’ASI dove sono esposti i nostri modellini!  

Vito Milano

Classe 2^A

Lascia un commento