//Sinodo dei giovani, presentazione di un innovativo percorso didattico

Sinodo dei giovani, presentazione di un innovativo percorso didattico

di | 2018-09-18T10:50:17+02:00 11-9-2018 17:43|Alboscuole|0 Commenti
di REDAZIONE – Ufficio Scuola diocesano e Università di Foggia insieme sulla piattaforma EduOpen Prendersi cura dei giovani è parte sostanziale della vocazione e della missione della Chiesa nella storia. È questo l’ambito specifico del Sinodo dei Vescovi in programma ad ottobre prossimo sul tema “I giovani, la fede e il discernimento vocazionale”. Per l’occasione don Bruno D’Emilio, direttore dell’Ufficio per l’Educazione, la Scuola e l’Università dell’Arcidiocesi di Foggia – Bovino, insieme ad un gruppo di insegnanti di Religione di ogni ordine e grado, ha ideato un percorso didattico in collaborazione con il Dipartimento di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi di Foggia. Nello specifico, l’Arcidiocesi intende condividere i lavori del Sinodo proponendo agli studenti delle scuole del territorio diocesano, attraverso i docenti di Religione, un iter formativo che possa contribuire ad un processo di reale incontro e ascolto tra le generazioni e nel quale poter sperimentare nuove modalità di comunicazione, per fare sentire davvero accolti e ascoltati i giovani all’interno della Chiesa. Il percorso didattico è inserito nella piattaforma EduOpen, il portale creato da un network di atenei pubblici italiani, coordinati dall’ateneo foggiano, per offrire a tutti e gratuitamente l’opportunità di seguire percorsi formativi di alta qualità a distanza. L’iniziativa formativa sarà presentata nell’ambito di uno specifico seminario di studi mercoledì 12 settembre 2018 dalle ore 16.00 alle ore 18.00 nella sede universitaria di via Arpi n. 176 a Foggia. Dopo gli indirizzi di saluto del prof. Pierpaolo Limone, direttore del Dipartimento di Studi Umanistici, interverranno don Bruno D’Emilio, la prof.ssa Anna Dipace e la dott.ssa Elena Vasciarelli, entrambe dell’Università di Foggia. A moderare l’incontro l’insegnante e giornalista Monica Gigante.  

Lascia un commento