//Progetto Ferrovie, Alessio Uccheddu, Classe 1^A, Scuola secondaria di Primo grado

Progetto Ferrovie, Alessio Uccheddu, Classe 1^A, Scuola secondaria di Primo grado

di | 2019-04-14T20:31:54+02:00 14-4-2019 20:31|Alboscuole|0 Commenti
Cosa c’è di meglio di un’uscita didattica? Le classi 1^A e 1^C il 7 marzo sono andate in gita alla stazione ferroviaria  di Cagliari e a Decimomannu. LA PARTENZA Alle 8:00 gli alunni si sono presentati a scuola. Dopo  l’appello, sono andati nella piazzetta del Comune e hanno aspettato il pullman per il trasferimento a Cagliari . Tutti i ragazzi erano vestiti con la maglietta della scuola e chi non l’aveva ne indossava una rossa molto simile. DOPO LA PARTENZA Arrivati in città gli alunni si sono diretti davanti al Museo della ferrovia dove c’era un capostazione che ha spiegato come ci si comporta in treno e in stazione. Ha anche parlato di tutte le operazioni che bisogna fare per acquistare i biglietti. IL MUSEO E LA STAZIONE FERROVIARIA La visita al museo è stata molto interessante. Vi sono oggetti anche di alcuni secoli fa: lampade,  foto, casseforti. Molto interessante per gli alunni è stato vedere i mobili del treno usato dal re d’Italia quando venne in Sardegna. Arrivati in stazione, i ragazzi hanno osservato i vari settori. Hanno visitato la biglietteria dove hanno acquistato i biglietti, poi sono andati nella zona centrale, dove hanno visto la sala d’attesa, dove c’erano statue buffe e divertenti;  poi sono saliti in treno. IL VIAGGIO IN TRENO In treno i ragazzi si sono accomodati nei vari scompartimenti. Il treno era molto grande, con tantissimi posti a sedere. Dopo il fischio del capostazione il treno è partito. I ragazzi all’andata hanno passato il tempo a guardare il paesaggio e a parlare con i ferrovieri. A Decimo si è fatta la merenda e poi tutta la comitiva è ripartita per Cagliari. LO SPETTACOLO TEATRALE Dopo il pranzo le due classi si sono dirette verso il teatro dove hanno visto una rappresentazione teatrale che aveva come personaggi gli strumenti  musicali. La protagonista era  una ragazzina che frequentava le scuole medie.  Un giorno  le avevano assegnato un compito di musica molto importante e soprattutto molto creativo: doveva costruire un flauto  e lei lo fece con una carota!  Alla fine dello spettacolo l’attrice ha fatto una foto di gruppo con tutte le classi. Alessio Uccheddu, Classe 1^A, Scuola secondaria di Primo grado

Lascia un commento