//IN BIBLIOTECA PER SALVARE IL PIANETA

IN BIBLIOTECA PER SALVARE IL PIANETA

di | 2019-11-16T19:31:12+01:00 16-11-2019 19:31|Alboscuole|0 Commenti

Anche quest’ anno è ritornato  Libriamoci,un appuntamento nelle scuole italiane per promuovere la lettura fra i ragazzi di ogni età.

La nostra scuola,”I.C. San Giovanni Bosco -De Carolis”,ha preso parte al grande progetto di Libriamoci attraverso varie attività.

La nostra classe, la I C, accompagnata dalla prof.ssa Maria Del Mastro,è stata ospite della biblioteca del convento di San Matteo nella mattinata di mercoledì 13 novembre.

Protagonista della nostra giornata è stata la lettura.

Infatti Padre Stefano, responsabile della biblioteca,dopo averci accolto,ha invitato una nostra amica a leggere ad alta voce il “Cantico delle Creature” di San Francesco d’Assisi,uno dei primi componenti scritti in volgare nel 1200.

Dopo la lettura ci ha spiegato che il Cantico è un inno  di ringraziamento a Dio per la sua opera di creazione di tutti gli elementi del Creato a cui si rivolge chiamandoli

“ fratelli e sorelle”.

Padre Stefano ha sottolineato l’importanza del nostro ruolo nella salvaguardia della terra, “Madre Terra”,invitandoci a riusare, ridurre e riciclare le quantità dimateriali che inquinano l’ambiente come la plastica.

Padre Stefano, inoltre ci raccontato che l’uomo fin dal 1800 si è preoccupato di preservare la Terra narrandoci la storia di un Capo Sioux, capo dei Pellirossa che si era opposto al Capo Bianco.

La storia,che ha suscitato molto interesse, raccontava della lettera scritta dal Capo Bianco al Capo Rosso per chiedere la vendita della loro terra.

Ci fu un rifiuto del Capo Rosso con queste parole “LA TERRA NON APPARTIENE ALL’ UOMO, E’L’UOMO CHE APPERTIENE ALLA TERRA. NOI SIAMO PARTE DELLA TERRA E  LA TERRA  E’PARTE DI  NOI”, faremo sicuramente tesoro di quest’insegnamento.

La nostra giornata è proseguita con una passeggiata   per il corridoio della biblioteca dove abbiamo osservato vari reperti archeologici e anche un uovo di dinosauro. Inoltre ci ha colpito  l’ immensa quantità di libri quiconservati, se messi in fila formerebbero 5 km!

Questa splendida esperienza si è conclusa   con una foto ricordo e CON LA CONSAPEVOLEZZA CHE OGNUNO DI NOI NEL SUO PICCOLO PUO’    CONTRIBUIRE A SALVARE IL PIANETA.

D’APOTE LAURA, PALMA ALESSIA, PARISI MARIAROSA