//Il generale Dalla Chiesa

Il generale Dalla Chiesa

di | 2018-09-18T10:52:04+02:00 4-9-2018 16:36|Alboscuole|0 Commenti
di REDAZIONE – Carlo Alberto Dalla Chiesa nacque a Saluzzo (Cn) il 27 settembre del 1920, suo padre era un ufficiale dei carabinieri. Il giovane Carlo Alberto a 22 anni decide di seguire le orme del padre. Riceve il suo primo incarico in Campania. In occasione del terremoto del Belice, nel 1968, organizzò attivamente i soccorsi. Non c’era la protezione civile a quel tempo e per ringraziarlo i comuni di Gibellina e Montevago gli diedero la cittadinanza onoraria. In seguito fu destinato in Sicilia. Per l’isola sono anni duri: a Palermo scompare il giornalista Mauro de Mauro (16 settembre ’70), viene ucciso il procuratore Pietro Scaglione (5 maggio ’71). Dalla Chiesa indaga su casi in cui compaiono per la prima volta nomi che torneranno spesso nelle cronache di fatti mafiosi e che allora erano ignoti ai più: i cugini Greco, Tommaso Buscetta, Gerlando Alberti. Nel 1981 Dalla Chiesa diventa vicecomandante dell’Arma; poi il 2 maggio 1982ottiene la nomina a prefetto di Palermo. Ed qui che solo quattro mesi dopo troverà la morte. Il generale dei carabinieri Carlo Alberto dalla Chiesa è ucciso il 3 settembre del 1982 a Palermo, vittima di un agguato mafioso insieme con la moglie Emanuela Setti Carraro e l’agente di scorta Domenico Russo. Carabiniere figlio di carabiniere, Dalla Chiesa ha passato la sua vita a combattere la malavita del nord, la mafia siciliana e le brigate rosse. “Certe cose non si fanno per coraggio, si fanno solo per guardare più serenamente negli occhi i propri figli e i figli dei nostri figli.”

Lascia un commento