//Il coraggio di essere umani

Il coraggio di essere umani

di | 2019-01-12T21:45:55+01:00 12-1-2019 21:33|Alboscuole|0 Commenti
A cura della 1 A  

Siamo tutti simili nelle nostre fragilità, nelle emozioni, nei sogni, nelle angosce, anche se “diversi” nell’identità, nella cultura, nella religione, nelle esperienze e nei propri valori.  Nonostante le differenze, siamo tutti “esseri umani”, forti e fragili, ma unici, perché portatori di un tesoro d’inestimabile valore, che è racchiuso nella nostra anima, quel sentimento insito nella natura umana, che ci dovrebbe indurre a rispettare e ad amare il prossimo.  Nell’ art. 2 della Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia, infatti, si parla di “non discriminazione”: i diritti sanciti devono essere garantiti a tutti i minori, senza distinzione di razza, sesso, lingua, religione, disabilità, opinione del bambino/adolescente o dei genitori.  Siamo partiti quindi dalla bellissima poesia sui diritti, di Lucia Falbo, registrando a turno le nostre voci sulle immagini che ognuno di noi ha scelto per rappresentare i singoli versi, per poi concludere con un momento più intimo: alcune di noi hanno cantato le strofe più significative della famosa canzone di M. Mengoni, “Credo negli esseri umani”, mentre scorrevano le nostre immagini riprese nella nostra quotidianità scolastica.  “Credo negli esseri umani,  credo negli esseri umani,  credo negli esseri umani,  che hanno coraggio,  coraggio di essere umani.  Prendi la mano e rialzati,  tu puoi fidarti di me,  io sono uno qualunque,  uno dei tanti, uguale a te  Ma che splendore che sei  nella tua fragilità,  e ti ricordo che non siamo soli  a combattere questa realtà.” 

Il nostro vuole essere un messaggio semplice e profondo, un augurio sincero: speriamo che in ognuno di noi emerga o si rafforzi la capacità di andare incontro al prossimo, di ascoltarlo e capirlo, accettandolo con i suoi limiti e le sue qualità. 

Lascia un commento